giovedì 31 gennaio 2013

"L'arte di amare" di Erich Fromm

Erich Fromm  (1900-1980)
Nel saggio "L'arte di amare" Erich Fromm si chiese: "E' l'amore un'arte? Allora richiede sforzo e saggezza. Oppure l'amore è una piacevole sensazione, qualcosa in cui imbattersi è questione di fortuna?"
Lo stesso autore afferma che se l'amore è una capacità del carattere maturo e produttivo, ne segue che la capacità d'amare in una vita individuale, in qualunque civiltà, dipende dall'influenza che questa civiltà ha sulla formazione e sulla coscienza della persona.
Nella civiltà occidentale egli considera che non ci sia affatto uno spirito propizio allo sviluppo dell'amore, a causa dello sviluppo della società capitalistica edel suo sistema economico che ha prodotto, come risultato finale, il distacco dell'uomo contemporaneo da se stesso, dai suoi simili, con la conseguenza che l'amore diviene un "oggetto" di scambio, anziché un'attività o (meglio) una potenzialità e capacità dell'anima.

Arduino Damieto

da Arduino Damieto, Testimonianza, Atti del Corso di approfondimento per "amici del dialogo" Castelgandolfo 6-9 aprile 2006

Nessun commento: