mercoledì 9 gennaio 2013

"La regola del silenzio" di Robert Redford

Brit Marling in una scena del film

Fin quando la violenza e l'ingiustizia bagneranno la terra, le reazioni violente e radicali, non ultima quella del terrorismo, saranno sempre possibili, lacerando le coscienze, minando la società e privando un futuro di pace e serenità. Anche il rinserimento sociale di chi prende le distanze dal passato è reso difficile, imponendosi spesso, per sopravvivere, “la regola del silenzio” e del nascondimento. Su questo tema sempre attuale, Robert Redford ha costruito il suo ultimo avventuroso e drammatico film denso di emozioni e carico di richiami ad un'umanità riappacificata e ad una speranza di ravvedimento cosciente in vista di una fraternità vissuta.
Bravissimi gli attori, Robert Redfor nella parte del protagonista, Susan Sarandon e Julie Christie e i giovani Brit Marling e Shia LaBeouf,

Nessun commento: