lunedì 27 gennaio 2020

Alberta Levi Temin: La famiglia umana è una sola!


Alberta Levi Temin  (1919-2016)
la cui famiglia fu sterminata ad Auschwitz


Oggi nelle scuole italiane ci sono ragazzi 
che provendono da variearee culturali. 
Aiutare questi ragazzi a mettersi in una sana
relazione tra loro dovrebbe essere 
l'obiettivo primario di ogni
programma formativo. 
L'umanità di domani, quella che tutti noi
sogniamo è un'umanità fatta di uomini 
che si riconoscono fratelli
indipendentemente dalla religione, 
dalla nazione di provenienza 
dalle idee. 
Gli studenti vanno formati al dialogo,
 alla pro-socialità,
al valore del bene relazionale.
 La famiglia umana è una sola.

Alberta Levi Temin


Pasquale Lubrano Lavadera ,Alberta Levi temin: Finché avrò vita parlerò
 Edizioni L'isola dei Ragazzi




martedì 21 gennaio 2020

Vito Mancuso: Come recuperare una società allo sbando


Vito Mancuso
L'etica deve entrare nel kit di sopravvivenza dell'umanità se vogliamo recuperare una società che è allo sbando. È una questione di intelligenza prima ancora di una questione di volontà: voler essere più gentili, più buoni, più giusti, più leali, più fedeli, piùgenerosi. Insomma, più umani nel senso globale del termine “humanitas”. Prima ancora della volontà, secondo me, entra in gioco l’intelligenza perché si tratta di capire il valore sociale dell’armonia che viene generato dalla gentilezza, dalla bontà e dallagiustizia. Questo valore sociale della bontà si traduce in una vita armoniosa e quindi in un’assenza di conflitti. Più un essere umano vive all’interno di questi sitemi credendo nell’armonia e cercando l’armonia, più i sistemi funzionano, più la vita scorre bene e si è più felici. 
Vito Mancuso

da L'etica e il silenziom ci salveranno intervista di Maria Vittoria Melchioni, Gazzetta Modena
      




lunedì 13 gennaio 2020

Claretta Dal Rì: Lavorare insieme

Claretta Dal Rì (1930-2016)
Ho sempre incontrato  con gioia e ammirazione persone che hanno un'esigenza molto forte di rispetto per ogni uomo, persone che credono nei "valori": nella solidarietà, nella pace, nella non violenza, nel bene, nella giustizia. Questi valori, questo amore all'uomo sono il punto in cui ci ritroviamo uniti e per cui possiamo lavorare insieme.

Claretta Dal Rì

da Claretta dal Ri, Amore fondamento della vita e dell'unità, da Atti del Convegno In dialogo per iun mondo più unito 1997

Antonio Manzini: L'infanzia

Antonio Manzini


L'infanzia, il periodo più prezioso di ogni essere umano, i primi anni che poi insegui per tutta la vita e hanno già, nascoste da qualche parte, tutte le risposte che cerchi negli anni a venire.

Antonio Manzini


da Antonio Manzini,  La mia anima noir la devo a via Poma e all'Orsetto Buibù, La Repubblica 9 gennaio 2020

Dare ordine alle cose

Procida: ragazzi intenti a dipingere


Solamente chi vede tutto ciò che guarda e sente tutto ciò che ascolta e poi sa ordinare ogni cosa secondo l'importanza, può prendere coscieza di ciò che lo circonda.
Roberto Fabbrini


sabato 11 gennaio 2020

Claudio Magris: Quel bambino e la promessa di pace

Claudio Magris


Quel bambino non è venuto a fondare una nuova religione, di cui non c’era bisogno perché ce n’erano già forse troppe. E’ venuto a cambiare la vita, cosa ben più importante di ogni Chiesa. Indubbiamente la promessa di pace, annunciata in quella notte, è stata e continua ad essere clamorosamente smentita. E’ difficile dire se, in questo senso, abbia finora vinto o perso la sua partita. Ma è indubbio che egli abbia posto per sempre, nel nostro cuore, nella nostra mente e nelle nostre vene, l’esigenza insopprimibile di quella salvezza. L’albero di Natale col suo verde scuro di foresta, le sue candele e i suoi globi colorati non dice un’idilliaca quiete domestica, ma una speranza sinora delusa. Ma proprio perché nel mondo c’è tanta sofferenza e ingiustizia e il male così spesso trionfa, ammoniva Kant, è necessaria l’accanita e lucida speranza, che vede quanto sciaguratamente vanno le cose ma si rifiuta di credere che non possano andare altrimenti.
Claudio Magris

da Claudio Magris, Il rispetto e la speranza, Corriere della sera, 24 dicembre 2010

martedì 7 gennaio 2020

Roberto Fabbrini: Basta con le armi!

Guerra in Siria: Un bambino sul cannone


Smettete di costruire le armi e investite le vostre energie nella sconfitta del male.

Roberto Fabbrini

Papa Francesco: Una pace vera

Papa Francesco incontra Greta


"Si apra finalmente un nuovo tempo, in cui il mondo globalizzato diventi una famiglia di popoli. Si attui la responsabilità di costruire una pace vera, che sia attenta ai bisogni autentici delle persone e dei popoli, che prevenga i conflitti con lacollaborazione, che vinca gli odi e superi le barriere con l'incontro e il dialogo"

Papa Francesco 

dalla riflessione di Papa Francesco ad Assisi nel 2016

Oleg Batrakov: Les cabanes de plage

Oleg Batrakov, Les cabanes de plage


Silenzio, pace, armonia, bellezza, riposo, attesa....

Roberto Fabbrini: Quando la voce

Roberto Fabbrini (1951.2011)
Quando la voce sa farsi sentire, una parola può fare miracoli, può rendere invisibile ciò che è evidente e rendere evidente ciò che non esiste.
Roberto Fabbrini



domenica 5 gennaio 2020

Carlos Clarià: Creare coscienze universali

Carlos Clarià (1940.2009)
Sono sempre più quelli che capiscono che tutti, bianchi, gialli o neri, uomini o donne, siamo membri di una sola famiglia e che occorre, quindi, sviluppare una mentalità e nuove forme di vita sociale che aiutino a creare convergenze e coscienze universali.

Carlos Clarià

da Atti del Convegno, In dialogo per un mondo più unito, Castelgandolfo 31 maggio.1 giugno 1997

venerdì 3 gennaio 2020

mercoledì 1 gennaio 2020

Scegliere Banche che privilegiano valori di pace

Francesco Tortorella
Sappiamo che la gran parte delle banche  investe il denaro dei propri clienti in attività poco traspartenti, tra cui la produzione e il commercio delle armi, che a loro volta provocano la morte di molte persone. Per questo sono passato  a Banca Etica, che per scelta non solo è fuori da questo mercato, ma mantierne  la produzione responsabile ed eco-compatibile, la cooperazione internazionale e il microcredito, il terzo settore e il volontariato.

Francesco Tortortella 

Giovanni Paolo II: Nuovi stili di vita

Giovanni Paolo II
Un augurio a tutti i lettori del blog in questo primo giorno del 2020, giorno della pace per tutti gli uomini di nuona volontà. 


E' necessario adoperarsi per costruire  stili di vita nei quali la ricerca del vero, del bello e del buono e la comunione con gli altri uomini per una ctrescita comune, siamo  gli elementi che determinano dei costumi, dei risparmi e degli investimenti.

Giovanni Paolo II


Frase tratta dall'Enciclica  Cenyesimus Annus  letta nel Convegno  Dialogo su Convegno e povertà promosso dal Centro del fdialogo del Mov. Dei Focolari