lunedì 1 febbraio 2016

"...E miglia da percorrere" di Robert Frost



Robert Frost (1874-1963)

…E MIGLIA DA PERCORRERE

Il mio cavallo trova forse strano
che io sosti ove non c’è casa all’intorno,
tra i boschi e il lago coperti di ghiaccio
nella sera più buia dell’anno.
Fa tinnire i sonagli delle briglie,
quasi a chiedermi se sto sbagliando.
Non c’è altro suono, fuori del fruscio
del vento lieve e dei fiocchi che cadono.
Profondi e scuri sono i boschi e belli,
ma ho promesse da mantenere
e miglia da percorrere, prima di dormire,
e miglia da percorrere, prima di dormire.

Robert Frost

4 commenti:

cristiana marzocchi ha detto...

"E miglia da percorrere prima di dormire"
Ne ho fatto una sorta di preghiera
Cristiana

Unknown ha detto...

stupenda

Unknown ha detto...

Prima del sonno eterno abbiamo dei compiti da portare a termine. Mi è di sprone a non rimandare mai le cose importanti e a non dimenticarle.

Antonio ha detto...

Bellissima ricca di pathos... molti ne hanno fatto propria l'ultima quartina, (anch'io),parafrasandola in questo modo "Ho molta strada da percorrere e molte promesse da mantenere prima di dormire ".