venerdì 7 febbraio 2014

"Nessun lavoro è troppo umile" di Arianna Huffington


Arianna Huffington
Ogni lavoro va vissuto con dignità. Lo dice la scrittrice Arianna Huffington  ricordando quello che le ha insegnato sua madre: "Non giudicare le persone dal loro lavoro ma da come lo fanno; non sentirsi da meno di nessuno; dare con gioia; insomma: non avere paura". Inoltre aggiunge: “Mia madre ha trasceso le gerarchia e dimostrato a chiunque abbia avuto la fortuna di entrare in contatto con lei che siamo fatti tutti della stessa pasta. Il suo approccio con la vita consisteva nell’apprezzare sempre il suo prossimo, e siccome questo sentimento di fiducia e connessione è contagioso, tutti l’apprezzavano a loro volta. Quand’era già abbastanza anziana, mise in pratica la sua convinzione che nessun lavoro fosse troppo umile, e che a determinate il valore di una persona non fosse il modo in cui si guadagnava da vivere, ma la dignità con la quale svolgeva il proprio lavoro”.



Da  Arianna Huffington, Quello che mia madre mi ha spiegato della vita, D La Repubblica 21/12/2013

Nessun commento: