giovedì 13 giugno 2013

Con Daniele Greco rinasce la passione per l’atletica tra i giovani

Daniele Greco
   Il 24enne Danielo Greco, oro agli europei indoor salto triplo nel marzo 2013, ha riacceso  nei giovani la passione per l’atletica leggera. E non solo. I vari istituti superiori se lo contendono per la sua capacità di dialogare con gli studenti e i docenti, appassionandoli allo sport ma anche a valori quali giustizia, lealtà, solidarietà, amore per i più deboli. Cosciente delle proprie capacità atletiche non si esalta e riconosce il valore dei compagni di squadra e di chi lo ha preceduto. Al giornalista Cesare Monetti che le chiede cosa ne pensa della nuova generazione dell’atletica italiana, così risponde: “Finalmente si sta compiendo il cambio generazionale…Dicono che io sia la punta di diamante della nazionale, ma non mi reputo adatto a questo ruolo. Ci sono diversi ragazzi di assoluto livello come Alessia Trost, Michel Tumi, José Bencosme. Una piacevole boccata d’aria dopo qualche anno poco felice. Ma non dimentichiamoci che ci sono ancora grandi leoni come  la Di Martino, Donato, il martellista Tizzoni che sono un esempio per noi giovani”1. 

1- da Cesare Monetti, Greco tre salti nel futuro, Avvenire 6 giugno 2013 
Posted by Picasa

Nessun commento: