venerdì 11 novembre 2016

Unione Europea: Ci vuole più coraggio!

Faruk Redzepagic
 
Le questioni sociali, culturali e spirituali rimangono alla periferia dell'interesse dei costruttori del processo di globalizzazione in Europa... Senza una globalizzazione dello spirito, l'Unione Europea è "un corpo senz'anima"... Facciamo un appello ai politici europei perché con più coraggio basino gli accordi politici sul fondamento della comune spiritualità e dei valori comuni, che sono sempre stati  fattori relativamente autonomi della storia europea... A causa della scomparsa del "pericolo comunista" il grande capitale - portatore dell'attuale processo di unificazione dell'Europa - dimostra sia sul piano europeo che mondiale, i segni di una rinnovata sicurezza di sé, di un'avidità spesso senza scrupoli e di uno sfruttamento della classe operaia e dei bassi strati sociali della popolazione in tanti Paesi di tutto il mondo. In queste condizioni queste popolazioni tornano alle proprie radici spirituali per cercare l'appoggio alla richiesta di giustizia sociale e di uguaglianza. Islam, cristianesimo, induismo, diventano di nuovo l'ispirazione del rinnovamento spirituale degli attivisti per la giustizia sociale.

Faruk Redzepagic
Zagabria



da Faruk Redzepagic, Testimonianza, Atti del Convegno, In dialogo per la pace, Castelgandolfo Centro del dialogo del Movimento dei Focolari

Posted by Picasa

Nessun commento: