venerdì 9 dicembre 2016

Ogni bambino, a scuola, va ascoltato e valorizzato

Riane Eisler
Quando i bambini sperimentano relazioni di mutualità riescono a dare il meglio di sé. Sperimentare queste relazioni è particolarmente importante per quei bambini che, nelle loro case, nei loro quartieri, hanno imparato che esistono solo due alternative; sopraffare o essere sopraffatti. La scuola deve mostrare che c’è una terza alternativa, che è più piacevole e funziona meglio per tutti. E’ una suola in cui gli allievi e gli insegnanti si relazionano come partner, come collaboratori; una “scuola comunità di apprendimento” piuttosto che un’istruzione gerarchica impersonale.  In tal modo essa diventerà per gli allievi un luogo di esplorazione, un luogo dove condividere idee e sentimenti, un luogo sicuro e entusiasmante dove ogni bambino è ascoltato e valorizzato e dove lo spirito umano  è nutrito e può crescere.


Riane Eisler

da M.B. Rosenberg: Le parole sono finestre oppure muri. Ed. Esserci Reggio Emilia

Nessun commento: