giovedì 22 gennaio 2015

Etty Hillesum: Persino nelle sofferenze più profonde

Etty Hillesum (1914-1943)
Vogliamo ricordare tutti i nostri fratelli ebrei trucidati nei campi di sterminio, in questa settimana che precede il giorno della Memoria,  con queste parole di Hetty Hillesum, la cui vita fu stroncata  dalla furia nazista:

“La vita è così originale, così sorprendente, così inesauribilmente sfumata. A ogni curva del cammino, all’improvviso, si apre una vista del tutto diversa. Su questa vita, la maggioranza della gente ha in testa idee formate sui dei cliché, ma nell’intimo ci si deve liberare di tutto, di ogni comprensione preesistente, di ogni slogan, di ogni legame, si deve avere  la forza di lasciare andare tutto, ogni norma e ogni punto di appoggio convenzionale. Si deve osare il rischio del grande balzo nel cosmo e allora, allora la vita è così infinitamente ricca e traboccante, persino nelle sue sofferenze più profonde.”  




da Mariapia Bonanate e Francesco Bevilacqua, I bambini della notte, Il Saggiatore

Nessun commento: