mercoledì 12 giugno 2013

I CONFLITTI SI POSSONO RISOLVERE




Dove ci sono uomini, ci sono conflitti. Questo ci dice la storia e sembra inevitabile. Invece l’esperienza dimostra che i conflitti si possono risolvere. Io credo che noi abbiamo degli strumenti per cambiare quello che sembra inevitabile nella natura dell’uomo. Possiamo essere mediatori in tanti piccoli conflitti di ogni giorno, nei diversi ambiti dove la nostra vita si sviluppa.
Lavoro in una fabbrica di pezzi di ricambio per automobili. Da 7 mesi abbiamo un dipartimento tecnico, uno di controllo di qualità e un altro di produzione. Fra questi due ultimi c’era sempre conflitto, non di violenza fisica ma verbale. Allora ho deciso di fare il mediatore…Ho cercato di essere presente, nella misura del possibile, nelle riunioni dove discutevano i problemi, e di ascoltare l’una e l’altra parte. Cercavo quello che avevano in comune e lo facevo vedere. Mostravo loro che quelle opinioni che sembravano diametralmente opposte, erano in realtà differenze di sfumature nel modo di vedere la stessa cosa. In poco tempo si è ristabilito il rispetto e hanno acquistato la tolleranza, e il risultato nel lavoro è stato evidente.
Continuo a svolgere questo ruolo di mediatore perché voglio dare il mio contributo per creare sempre più una cultura di pace tra le persone del mio Paese.

Martin Achaval

Da Dolors Dinares e Martin Achaval, La pace: una sfida alla portata di tutti, In dialogo per la pace, Atti del Convegno Castelgandolfo 28-30 maggio 2004
Posted by Picasa

Nessun commento: