sabato 12 novembre 2011

Il libro non scomparirà


Siamo aperti a tutte le tecnologie, ma il libro non scomparirà. La pagina da voltare a mano è imbattibile. In fondo è un computer di carta. Lo confermano i ragazzi che si dedicano a studi seri. In rete cercano, navigano, comunicano, ma quando desiderano imparare veramente gli autori greci e latini… scoprono il libro. Se qualcuno interroga il video, chiede comunque un testo certificato, sicuro, che nasce ancora oggi dopo la pubblicazione in volume…La celebre frase di Marguerite Yorcenar: “Costruire biblioteche è come edificare granai contro l’inverno dello spirito” è più vera di ieri. I giovani la conoscono.

Caroline Noirot

Da Armando Torno, Il libro è il mio pc di carta per navigare nel passato, Corriere della sera 6 novembre 2011

Nessun commento: