domenica 3 gennaio 2016

Aldo Masullo: La radice della libertà civile e politica

Aldo Masullo
Vorrei salutare auguralmente gli amici tutti, ispirati alla fraternità, cioè allo spirito comunitario, ricordando l'osservazione di Platone: “L’amore ci svuota di estraneità e ci riempie d’intimità » ("Simposio", 197 d, 1). Il che è la radice feconda della stessa libertà civile e politica. Perciò «ai detentori del potere non conviene che tra i sudditi si sviluppino alti ideali, e tanto meno solide amicizie, e comunità, cose queste che invece all’amore più d’ogni altra cosa piace suscitare» (ivi, 182 c, 1-4).

 Aldo Masullo

Nessun commento: