mercoledì 17 giugno 2015

Quando un comune si ritrova senza fondi

il comune di Vervio in Valtellina
Riportiamo l'esperienza  del Comune di Vervio di fronte alla mancanza di fondi pubblici:

"Nel luglio 2004, dopo che il governo aveva deciso di ridurre i fondi destinati agli enti locali di un ulteriore 10%, la giunta di Vervio, in Valtellina, ha deciso di dedicarsi essa stessa ai lavori pubblici. Il sindaco e gli assessori si sono improvvisati stradini: hanno preso il camioncino municipale, un gruppo elettrogeno e hanno girato per le vie, ridipingendo le strisce pedonali e gli stop sull’asfalto per rendere più sicura la circolazione stradale. Il sindaco Giuseppe Saligari, intervistato da “la Repubblica”, ha spiegato così la loro decisione: “Anche se siamo un comune di appena 243 abitanti, avremmo bisogno di altri 50.000 euro per le necessità più impellenti. Ma il governo invece di darceli, i soldi ce li leva. Così abbiamo deciso di attivarci da soli”.

Francesco Gesualdi


da Francesco Gesualdi, L'economia del bene comune, Feltrinelli Editore 




Nessun commento: