domenica 8 marzo 2015

Hilary Swank: Una nuova definizione di bellezza

Hilary Swank in una scena del film The Homesman
Hilary Swank, due volte premio Oscar è entusiasta dell’ultimo suo film The Homesman del regista Tommy Lee Jones, che narra la storia  di tre giovani donne, siamo nel 1850 in Nebraska, esaurite dalle dure esperienze di una vita da pioniere, che vengono portate via di nascosto da una donna ricca e pia (la Swank), aiutata nella sua missione salvatrice da un vagabondo. “Questo film dice la Swank, è un omaggio alle donne che hanno patito l’Old West come e peggio dei maschi.”
Tutto nella vita della Swank è ispirato a disciplina, forza fisica e mentale, schiettezza intellettuale. Per questo si riconosce nella Mary Bee Cuddy che interpreta in The Homesman, poca forma e tanta sostanza. “Qualcuno potrò trovare il mio personaggio una donna di semplice aspetto, un eufemismo per bruttina, ma secondo me ha molte qualità che ne fanno una persona formidabile. A conferma del fatto che i giudizi basati sull’estetica spesso sono privi di fondamento, Mary Bee Cuddy ha un solido senso morale, buona educazione, seri valori. E decide di fare cose giuste per altre donne. Questa è per me bellezza.
Silvia Bizio



Da Silvia Bizio, Hilary ragazza del West, D la Repubblica 7 fennraio 2015


Nessun commento: