domenica 19 agosto 2012

L'Europa unita per un mondo unito

Chiara Lubich

Nei fondatori e padri dell'Europa unita, l'Europa non era considerata come il fine ultimo del loro sforzo di unione: difatti la Dichiarazione Schuman (9 maggio 1950) afferma. "L'Europa, com maggiore copia di mezzi, potrà continuare la realizzazione di uno dei suoi scopi essenziali: lo sviluppo del continente africano"... Nella loro visione, L'Europa è una famiglia di popoli fratelli, ma aperta ad una missione universale. L'Europa vuole la propria unità anche per contribuire all'unità della famiglia umana.
Ma proporsi l'unità della famiglia umana non è forse, si potrebbe pensare, una speranza illusoria?
Direi di no, perché puntare a un mondo unito è piuttosto quanto i segni dei tempi domandano.
Infatti l'unità di stati è, qua e là nel mondo, una realtà già in atto, segno di un esigenza non più rinviabile.

Chiara Lubich

da Chiara Lubich, L'Europa unita per un mondo unito, Soccarda 8 maggio 2004, Atti del Convegno "In dialogo per la pace" 28-30 maggio 2004

Nessun commento: